Vertigo - Andrea Bocelli

Benvenuta Vergine del vento
Dolce spirito del cuor
Che sciogli l'anima dal pianto
E dello scempio fai splendor
E sai portarmi oltre la vita che vorrei
Porgi nel tuo manto I sogni che non hai vissuto mai
Levati in un canto sconosciuto e li mi incontrerai
Da un vortice mi spoglierai la dove vive perso il tempo
Vai
Implorando salici gentili [?] un tiepido candore
Gia si infrangono beffarde le onde uncine del fervore
E nude insinuano nel gelido sentir
Sola puoi tentarmi sino a fingere di averti mia
Sai che puoi spiegare un volo tra vertigine e follia
Tra vertigine e follia
Nello stento tu mi parlerai
Mai vorrai come puoi sentir
Mai vorrai dove puoi capir
Tu vivrai testandoti sognerai
Vorrai
Mai comprendermi

Scendi donna livida e distante dentro il tempio del mio cuore
Espandi l'anima cangiante in questo nomade cantor E accogli il mondo dentro un tempo che non c'e
Stai crescendo in fondo a quella voglia di sentirti mia
Stai varcando il segno ardendo
Tra vertigini e follia
Tra vertigini e follia
Nella verita mi salverai

Mai vorrai come vuoi sentir
Mai vorrai dove puoi capir
Tu vivrai testandoti sognerai
Vorrai
Mai [?] cosi

view 17 times

comments