La Cognizione Del Dolore - Marlene Kuntz

(dall'omonimo romanzo di C.E.Gadda)


Lei si stup? e rest? arresa alla brutalit? di un impeto infernale
che lui rigurgit? con abominevole irascibilit? rituale.

(E' un bravo figlio, ma no... non ? facile capacitarsene.
Una madre pu?, con l'amore formidabile che ? in lei)

Poi sbianc? e casc? nell'impossibilit? di muoversi o parlare,
gli occhi in fissit? sull'indefinibile abisso di afflizione universale.

(E' un bravo figlio, ma no... non ? facile capacitarsene
Una madre pu?, con l'amore formidabile che ? in lei)

Lenta un giorno apparir?, rossa piaga apparir?,
la cognizione di un dolore miserevole.
E lenta un giorno crescer?, e cancrena si far?,
la cognizione di un dolore deprecabile.
E lenta un giorno fiorir?, e tumore diverr?,
la cognizione del dolore.

E pi? grande di ogni colpa avr? inviolabile sovranit?
su chi non potr? pi? vivere felice, mai.
E pi? d'ogni colpa porter? al verdetto della verit?:
"pagherai scrivendone".

view 3,327 times

comments